Il beach volley alle Olimpiadi

Il beach volley alle Olimpiadi con l’Italia che continua a crescere. Le storie olimpiche che raccontano le imprese azzurre del beach volley e non solo.

beach-volley-olimpiadi

L’ITALIA DEL BEACH VOLLEY ALLE OLIMPIADI

L’Italia non possiede una grande tradizione in questa disciplina olimpica. L’unica medaglia raccolta è l’argento della coppia maschile composta da Daniele Lupo e Paolo Nicolai alle Olimpiadi di Rio 2016. Per il resto, poco altro, anche se ha destato scalpore la cavalcata di Marta Menegatti e Greta Cicolari alle Olimpiadi di Rio 2012, conclusa con un ottimo quinto posto.

I PROTAGONISTI DEL BEACH VOLLEY ALLE OLIMPIADI

Tra gli azzurri, come sottolineato prima, i risultati migliori provengono dalla coppia Lupo-Nicolai, medaglia d’argento alle Olimpiadi di Rio 2016. Per Daniele è una soddisfazione perché questo risultato arriva anche dopo la guarigione da un tumore. In ambito femminile la stella delle ultime edizioni è Marta Menegatti, con un quinto ed un nono posto insieme rispettivamente a Greta Cicolari e Laura Giombini.

IL MEDAGLIERE DEL BEACH VOLLEY ALLE OLIMPIADI

Questo sport entra a far parte delle discipline olimpiche a partire dai Giochi di Atlanta 1996. La nazionale di riferimento sono gli Stati Uniti, con 6 ori, 2 argenti e 2 bronzi. Gli statunitensi sono al vertice sia in ambito maschile sia in ambito femminile. Tuttavia, la selezione più medagliata è il Brasile, con 13 metalli, dei quali 3 ori, ben 7 argenti e 3 bronzi. Agli altri restano le briciole: al terzo posto c’è la Germania, con 2 ori ed un bronzo, seguita dall’Australia con un primo ed un piazzamento sul gradino più basso del podio. Staccata l’Italia, che si trova in coabitazione con la Spagna al settimo posto.