Le Olimpiadi di Sydney 2000

Le Olimpiadi 2000 regalarono due ori nel nuoto a Domenico Fioravanti, ma sono tante le storie olimpiche azzurre che permisero di riempire il medagliere olimpico italiano. Tutto sulle Olimpiadi di Sydney 2000.

Le Olimpiadi 2000, disputate a Sydney

L’ITALIA AI GIOCHI OLIMPICI 2000

Alle Olimpiadi di Sydney 2000 la squadra italiana portò ben 361 atleti, 244 uomini e 117 donne. Sono tanti i risultati ottenuti da questo gruppo di sportivi che sono rimasti impressi nella memoria dei tifosi. La cerimonia d’apertura vide Carlton Myers portare il Tricolore, dando avvio alle gare.

Nell’atletica leggera non si può non menzionare l’argento conquistato da Fiona May: la britannica naturalizzata, nel salto in lungo, fece registrare un ottimo 6,92m. Fu però la squadra di nuoto costruita da Alberto Castagnetti a incantare: Massimiliano Rosolino e Domenico Fioravanti, infatti, collezionarono assieme la bellezza di cinque medaglie.

Nel canottaggio, poi, ancora un Abbagnale portò l’Italia sul gradino più alto del podio: Agostino fu capace di guidare il quattro di coppia fino alla conquista della medaglia più importante.

Un’altra disciplina nella quale, storicamente, l’Italia è sempre stata protagonista, non deluse le attese: nella scherma, infatti, Valentina Vezzali si regalò l’oro nel fioretto, mentre Giovanna Trillini conquistò il bronzo. Le due atlete, assieme a Diana Bianchedi, portarono l’Italia all’oro anche nella competizione a squadre.

I DUE ORI DI DOMENICO FIORAVANTI

Due medaglie, entrambe d’oro, in due specialità. Sono questi i numeri che riassumono l’Olimpiade di Domenico Fioravanti. Il campione piemontese riuscì nella doppietta grazie alle sue grandi capacità nella rana: Fioravanti vinse, infatti, nei 100 e nei 200 metri.  L’Azzurro vinse i 100 metri in 1’00”46 dopo aver dominato la seconda metà della gara, con una progressione che lo portò a superare tutti, dal recordman Sludnov all’americano Moses, fino a fissare il record olimpico.

Nei 200 si “accontentò” invece di stabilire il primato europeo (2’10”87) e di scavare un abisso tra sé e il secondo: il sudafricano Parkin arrivò quasi due secondi dopo e precedette sul podio Rummolo, il secondo italiano, nell’apoteosi tricolore.

IL MEDAGLIERE DELLE OLIMPIADI 2000.

Le medaglie italiane furono trentaquattro, delle quali ben tredici d’oro. Queste, sommate alle altrettante di bronzo e alle otto d’argento, regalarono all’Italia il settimo posto nel medagliere.