Le Olimpiadi invernali di St. Moritz 1948

Le Olimpiadi invernali 1948 sono le prime dopo la Seconda Guerra Mondiale e quelle successive a Garmisch 1936. In questa edizione dei Giochi, l’Italia conquista la sua prima medaglia nella storia dei Giochi Olimpici invernali.

Le Olimpiadi invernali 1948, disputate a St. Moritz

L’ITALIA AI GIOCHI OLIMPICI INVERNALI 1948

L’Italia si è presentata alle Olimpiadi invernali di St. Moritz 1948 con una delegazione di cinquantaquattro atleti di cui tre donne. Non avendo mai vinto una medaglia nelle quattro Olimpiadi precedenti, l’obiettivo non può che essere portarne a casa almeno una. Il primo sul quale si punta per il raggiungimento di questo obiettivo è il portabandiera dell’Italia nella cerimonia d’apertura, Vittorio Chierroni.

NINO BIBBIA: LA PRIMA MEDAGLIA ITALIANA D’INVERNO

A raggiungere l’obiettivo però è Nino Bibbia in uno sport all’epoca praticato quasi solamente in quel di St. Moritz e per questo aggiunto al programma olimpico: lo skeleton. Bibbia vince la medaglia d’oro ed è stata la prima medaglia in assoluto che l’Italia ha vinto alle Olimpiadi invernali. Inoltre, è entrato nella storia olimpica italiana anche perché finora è stato l’unico atleta italiano che ha vinto una medaglia nello skeleton.

IL MEDAGLIERE DELLE OLIMPIADI INVERNALI 1948

Solo una medaglia per l’Italia ed è stata quella d’oro di Nino Bibbia, utile a chiudere l’Olimpiade invernale di St. Moritz 1948 al decimo posto nel medagliere.