Le Olimpiadi invernali di Oslo 1952

Le Olimpiadi invernali 1952. Zeno Colò è il protagonista della spedizione azzurra. Il medagliere delle Olimpiadi invernali di Oslo 1952.

Le Olimpiadi invernali 1952, disputate a Oslo

I GIOCHI OLIMPICI INVERNALI 1952

Dopo quasi 30 anni di attesa, l’Olimpiade giunse finalmente in Norvegia, nella culla degli sport invernali. Ai Giochi olimpici invernali di Oslo 1952 ritornarono in gara gli atleti tedeschi, mentre rimasero ancora alla finestra quelli dell’Unione Sovietica, che faranno il loro esordio olimpico di lì a qualche mese alle Olimpiadi di Helsinki 1952. Nel calendario venne inserito lo slalom gigante e, per la prima volta, le donne si cimentarono in una prova di sci nordico: quella della 10 km di fondo, che vedrà un dominio schiacciante delle finlandesi. I Giochi invernali della VI Olimpiade furono disputati dal 14 al 25 febbraio.  La delegazione azzurra fu composta da 33 atleti (28 uomini e 5 donne).

I PROTAGONISTI AZZURRI ALLE OLIMPIADI INVERNALI 1952

Zeno Colò, medaglia d’oro nella discesa libera alle Olimpiadi invernali di Oslo 1952

Per l’Italia, e per tutto lo sci maschile, quelli di Oslo furono i Giochi di Zeno Colò: l’abetonese visse il suo giorno di gloria il 16 febbraio, tagliando il traguardo per primo nella discesa libera. Fu la prima medaglia d’oro italiana nello sci alpino. Il giorno successivo all’impresa di Colò, Giuliana Minuzzo ottenne la prima medaglia femminile per l’Italia alle Olimpiadi invernali: l’azzurra si aggiudicò la medaglia di bronzo nella discesa libera. L’ottima prestazione della squadra azzurra fu arricchita dal quarto e dal settimo posto conquistati dall’abetonese Celina Seghi, rispettivamente nello slalom speciale e nel gigante.

IL MEDAGLIERE DELLE OLIMPIADI INVERNALI 1952

Alle Olimpiadi invernali di Oslo 1952 l’Italia conquistò solo due medaglie, entrambe nello sci alpino. Gli azzurri si piazzarono al nono posto nel medagliere olimpico di quella edizione. I Giochi invernali di Oslo furono vinte dalla Norvegia: i padroni di casa vinsero 16 medaglie. Al secondo posto si piazzarono invece gli Stati Uniti, forti di 11 medaglie. Il gradino più basso del podio fu conquistato invece dalla Finlandia, vincitrice di 9 medaglie.