Le Olimpiadi invernali di Squaw Valley 1960

Le Olimpiadi invernali 1960. Giochi negativi per l’Italia che vincono solo un bronzo. Il medagliere completo aggiornato delle Olimpiadi invernali di Squaw Valley 1960.

Le Olimpiadi invernali 1960, disputate a Squaw Valley

L’ITALIA ALLE OLIMPIADI INVERNALI 1960

L’Italia prese parte ai Giochi Olimpici invernali di Squaw Valley 1960 con una delegazione di soli 28 atleti, dei quali 21 uomini e 7 donne. Gli azzurri conclusero questa edizione al quattordicesimo posto del medagliere, ottenendo l’unica soddisfazione con Giuliana Minuzzo, medaglia di bronzo nello slalom gigante. Questo piazzamento ha consentito all’Italia di raggiungere almeno un piazzamento nel medagliere.

GIULIANA MINUZZO: UNICO GUIZZO AZZURRO

Nata a Marostica (Vicenza) il 26 novembre 1931, Giuliana Minuzzo divenne la prima donna italiana a conquistare una medaglia olimpica invernale alle Olimpiadi invernali di Oslo 1952, al suo debutto. Successivamente bissò questo risultato alle Olimpiadi di Squaw Valley 1960, la sua ultima manifestazione a cinque cerchi prima di ritirarsi nel 1963, concludendo una carriera costellata di soddisfazioni.

IL MEDAGLIERE DELLE OLIMPIADI INVERNALI 1960

La dominatrice incontrastata delle Olimpiadi invernali 1960 fu l’Unione Sovietica. Maggior numero di ori (7) e di medaglie (21): un trionfo totale. Al secondo posto si piazzò la Germania con 4 ori, 3 argenti ed un bronzo, ma, nel computo delle medaglie complessive, ci sono gli Stati Uniti con 10 podi, dei quali 3 primi, 4 secondi e 3 terzi posti. Medaglie d’oro anche per Norvegia, Svezia, Finlandia, Canada, Svizzera, Austria e Francia.