Le Olimpiadi invernali di Nagano 1998

Le Olimpiadi invernali 1998 regalarono dieci medaglie all’Italia: tra queste, spiccò l’oro di Deborah Compagnoni, l’ultimo della sua splendida carriera.

Le Olimpiadi invernali 1998, disputate a Nagano

L’ITALIA AI GIOCHI OLIMPICI INVERNALI 1998

Dopo la cerimonia d’apertura delle Olimpiadi invernali di Nagano 1998, con Gerda Weissensteiner (che avrebbe poi anche vinto un bronzo nel bob a Torino 2006) a portare la bandiera, l’Italia iniziò a raccogliere medaglie. Le vittorie arrivarono in diverse discipline come nello slalom gigante dello snowboard (con Thomas Prugger, argento), nel bob a due (Günther Huber e Antonio Tartaglia, oro), ma anche nel fondo: la staffetta 4×5 a squadre si aggiudicò il bronzo.

Ma la vera protagonista dei Giochi olimpici invernali di Nagano 1998 fu Deborah Compagnoni.

DEBORAH COMPAGNONI E IL SUO ULTIMO ORO

Deborah Compagnoni vinse in Giappone il terzo oro olimpico della sua carriera. In precedenza, infatti, aveva trionfato ad Albertville e a Lillehammer. Alle Olimpiadi invernali 1998 arrivò la vittoria nello slalom gigante, ma non solo. La Compagnoni, infatti, chiuse in bellezza la sua straordinaria carriera olimpica, portando a casa un’altra medaglia oltre all’oro nello slalom gigante. L’atleta di Bormio si regalò infatti anche l’argento nello slalom speciale.

IL MEDAGLIERE DELLE OLIMPIADI INVERNALI 1998

L’Italia chiuse al decimo posto del medagliere olimpico di Nagano 1998: due ori, sei argenti e due bronzi il bilancio finale degli Azzurri.