Le Olimpiadi invernali di Torino 2006

Le Olimpiadi invernali 2006. Enrico Fabris è il re del pattinaggio, mentre Armin Zoeggeler si riconferma. I successi azzurri con il medagliere aggiornato delle Olimpiadi invernali di Torino 2006.

Le Olimpiadi invernali 2006, disputati a Torino

L’ITALIA AI GIOCHI OLIMPICI INVERNALI 2006

Le Olimpiadi invernali 2006 si sono svolti a dal 10 al 26 settembre nel capoluogo piemontese e dintorni. La delegazione italiana, la cui portabandiera è stata Karolina Kostner, era formata da 179 atleti (106 maschi e 73 donne), impegnati nelle quindici discipline previste dal programma olimpico.

L’Italia si è ben comportata nello sci di fondo, dove a conquistato ben quattro delle undici medaglie totali. Giorgio Di Centa ha conquistato un oro nei 50km tecnica libera (oltre a un quarto posto nella 30km inseguimento), mentre Piero Piller Cottrer, quinto nella 50km tecnica libera, ha conquistato l’oro proprio nella 30km inseguimento; entrambi poi, insieme a Fulvio Valbusa e Christian Zorti (quarto nella sprint), si sono aggiudicati l’oro nella staffetta della 4X10km. Mentre le azzurre Arianna Follis, Gabriella Paruzzi (per lei anche due quinti posti, uno nella 15km inseguimento, l’altro nella 30km discesa libera), Antonella Confortola e Sabina Valbusa si sono dovute “accontentare” del bronzo, sempre nella 4X10km sci di fondo.

Come sempre, Armin Zoeggeler non ha deluso. Il meraner campione di slittino è infatti riuscito a ripetersi, conquistando la sua seconda medaglia d’oro in carriera; nella medesima disciplina, nel doppio maschile, Gerhard Plankensteiner e Oswald Haselrieder hanno conquistato il bronzo, mentre gli azzurri Christian Oberstolz e Patrick Gruber, nella stessa gara, hanno dovuto accontentarsi del quinti posto.

Armin Zoeggler impegnato in una discesa con lo slittino

Armin Zoeggler impegnato nella discesa di Torino 2006 (fonte: gazzetta.it)

Altre due medaglie di bronzo, targate Olimpiadi invernali Torino 2006, sono poi arrivate: nello short track, nella staffetta femminile, con Marta Capurso, Arianna Fontana e le cugine Katia e Mara Zini (una medaglia storica, essendo questa la centesima nella storia dell’Italia ai Giochi olimpici invernali); e nel bob a due femminile, con Gerda Weissensteiner e Jennifer Isacco.

Una nota la meritano anche, sicuramente, Costanza Zanoletti, quinta nello skeleton femminile, e Giorgio Rocca, caduto nella gara di slalom speciale (dove, negli ultimi due anni, era reduce da cinque vittorie mondiali in altrettante partecipazioni) e quinto, a soli sette centesimi dal podio, nella combinata, alla sua ultima olimpiade.

ENRICO FABRIS: L’UOMO DEI GIOCHI DI TORINO 2006

Le più grandi soddisfazioni alle Olimpiadi invernali di Torino 2006, tuttavia, ce le ha regalate Enrico Fabris – ancora oggi detentore dei record italiani nei 1000, 1500, 3000, 5000 e 10000 metri del pattinaggio di velocità. Ai Giochi Olimpici invernali di Torino 2006, Enrico Fabris riuscì a conquistare addirittura tutte e tre le medaglie olimpiche in palio: un oro nei 1500m, un bronzo nei 5000m e un altro oro, in squadra Matteo Anesi e Ippolito Sanfratello.

IL MEDAGLIERE DELLE OLIMPIADI INVERNALI 2006

L’Italia ai XX Giochi Olimpici di Torino non ha sicuramente sfigurato, sia dal punto di vista dell’organizzazione dell’evento, che da quello agonistico. Il medagliere, che fissa gli azzurri, al termine dell’evento, al nono posto, vede infatti cinque ori (la seconda miglior prestazione di sempre ai Giochi olimpici invernali, meglio solo all’edizione di Lillehammer 1994, con sette) e sei bronzi, per un totale di undici medaglie, il quarto miglior risultato nella storia azzurra alle Olimpiadi invernali. Almeno per ora.