Il salto con gli sci alle Olimpiadi invernali

Il salto con gli sci alle Olimpiadi invernali. Le speranze del salto con gli sci italiano per il futuro. Le storie olimpiche dello sci azzurro viste da noi.

salto-con-gli-sci-olimpiadi

L’ITALIA DEL SALTO CON GLI SCI ALLE OLIMPIADI

Il salto con gli sci entra a far parte delle discipline dei Giochi Olimpici a partire da Chamonix 1924. Finora questo sport non ha regalato soddisfazioni agli atleti azzurri. Nessuna medaglia per l’Italia nel corso delle Olimpiadi invernali.

JAN BOKLOV E L’INNOVAZIONE TECNICA

Questo sport non presentò grandi cambiamenti, se non dagli anni ’80, quando lo svedese Jan Boklov introdusse modifiche importanti per guadagnare terreno ed ottenere risultati migliori. Il nordico è tutt’ora considerato come uno dei più grandi interpreti di questo sport.

IL MEDAGLIERE OLIMPICO DEL SALTO CON GLI SCI

Nel salto con gli sci comanda la Scandinavia. Finlandia e Norvegia sono le superpotenze di questo sport, con rispettivamente 22 e 30 medaglie. I finnici hanno conquistato 10 ori, uno in più dei cugini norvegesi. Unico intruso in questo monopolio nordico è l’Austria, con le sue 23 medaglie, delle quali 6 del metallo più prezioso. Nettamente più staccate le altre, a partire dalla Svizzera. L’Italia non ha mai conquistato una medaglia.