La scherma in carrozzina alle Paralimpiadi

La scherma in carrozzina ha sempre regalato grandissime gioie allo sport paralimpico italiano: dalla, storica, prima edizione di Roma 1960 con tutte le medaglie azzurre alle imprese di Bebe Vio.

la scherma in carrozzina alle paralimpiadi

L’ITALIA DELLA SCHERMA ALLE PARALIMPIADI

L’Italia nella scherma in carrozzina è riuscita a conquistare almeno una medaglia a ogni edizione delle Paralimpiadi estive. Da Roma 1960, dove vinse tutto (tre ori, tre argenti e tre bronzi su nove medaglie in palio) fino alle Paralimpiadi di Rio 2016 gli atleti azzurri sono sempre saliti sul podio.

Detto dell’incredibile risultato dell’edizione disputata nella Città Eterna, non si può non citare il 1972: in quell’anno la spedizione azzurra tornò in Italia con sei medaglie d’oro e tre di bronzo. Quattro anni prima gli ori erano stati quattro, ma accompagnati da ben cinque argenti e due bronzi.

Una stagione, quella della scherma in carrozzina alle paralimpiadi, che ha regalato grandi quantità di medaglie per ogni edizione: dal 1960 al 1996 non sono mai stati meno di quattro gli allori conquistati dagli azzurri.

Nel periodo tra il 2000 e il 2016, invece, si sono ridotte molto, senza però mancare mai il risultato.

I PROTAGONISTI AZZURRI DELLA SCHERMA PARALIMPICA

La lista degli atleti azzurri, protagonisti della scherma paralimpica, è lunghissima. Sicuramente è necessario ricordare Vittorio Loi che può essere considerato come il padre del movimento della scherma paralimpica italiana. Loi ottenne moltissimi successi e fece incetta di medaglie paralimpiche. Tra le edizioni che si possono ricordare ci sono sicuramente Tel Aviv 1968 o Heidelberg 1972.

Un altro mostro sacro della disciplina è Roberto Marson. Le sue vittorie furono altrettanto importanti: Tokyo 1964 e le due edizioni successive quattro e otto anni più tardi lo videro salire sul podio in più discipline e conquistare medaglie di tutti e tre i metalli.

Infine, non si può dimenticare la giovane speranza della scherma paralimpica in carrozzina italiana: Bebe Vio. La giovanissima (classe 1997) atleta azzurra ha già dimostrato di che pasta è fatta vincendo un oro (fioretto individuale) e un bronzo (fioretto a squadre) a Rio 2016.

IL MEDAGLIERE DELLA SCHERMA ITALIANA ALLE PARALIMPIADI

Il conto delle medaglie vinte dall’Italia nella storia delle Paralimpiadi è impressionante. Novantuno è il totale degli allori olimpici vinti dai campioni italiani dal 1960 al 2016: ventinove ori, trentaquattro argenti e ventotto bronzi.