Il triathlon alle Paralimpiadi

Il triathlon è stato inserito per la prima volta tra le discipline delle Paralimpiadi nell’edizione di Rio 2016. È come il triathlon olimpico ma prevede distanze minori: 750 m di nuoto, 20 km di ciclismo e 5 km di corsa.

Il triathlon alle Olimpiadi

L’ITALIA DEL TRIATHLON ALLE PARALIMPIADI

L’Italia, alle Paralimpiadi di Rio 2016, ha presentato solo tre atleti di cui due hanno fatto parte del podio della rispettiva gara. Tutti uomini, nessuna donna, finora. Considerando anche che si tratta della prima volta ai Giochi, è normale che non ci sia un alto numero di atleti azzurri che vi gareggi.

I PROTAGONISTI AZZURRI DEL TRIATHLON PARALIMPICO

I due protagonisti azzurri che hanno anche vinto la medaglia nel triathlon paralimpico a Rio 2016 sono Michele Ferrarin, argento, e Giovanni Achenza, bronzo. Il primo ha gareggiato nella categoria PT2 mentre il secondo nella PT1. Con Ferrarin, nella PT2, c’era anche Giovanni Sasso a vestire i colori dell’Italia ma non è andato oltre la nona posizione.

IL MEDAGLIERE DEL TRIATHLON ITALIANO ALLE PARALIMPIADI

Come già detto prima, il medagliere italiano del triathlon paralimpico è composto solo da un argento e un bronzo, vinti nelle ultime Paralimpiadi di Rio 2016, in quanto è stata la prima in assoluto per questo sport in un’edizione dei Giochi. Chissà se ai Giochi di Tokyo 2020 l’Italia riuscirà a portare a casa altre medaglie, magari una anche del metallo più pregiato.