Le Paralimpiadi di Heidelberg 1972

Le Paralimpiadi 1972 si tennero ad Heilderberg, nell’allora Germania Ovest, dal 2 al 10 agosto del ’72. Inizialmente prevista a Monaco di Baviera, in seguito, a causa di problemi logistici, si decise di optare per Hilderberg, dove si svolse presso l’istituto di educazione fisica dell’Università Ruprecht Karl, la  più antica della Germania. Per la prima volta fu un capo di Stato, il Presidente della Republica Federale tedesca, Gustav Heinemann, a dichiarare aperti i Giochi. Numerosi furono anche i paesi partecipanti: ci fu un incremento rispetto all’edizione di Tel Aviv 1968, passando da 29 a 41, grazie anche all’introduzione di nazioni facente parte del blocco sovietico.

Le Paralimpiadi 1972, disputate ad Heidelberg

L’ITALIA AI GIOCHI PARALIMPICI DEL 1972

L’Italia fu presente in molte discipline, conquistando ben 17 medaglie in sei specialità (scherma, tennistavolo, atletica leggera, biliardo, bocce e tiro con l’arco). Uno dei grandi protagonisti italiani del ‘72 fu Roberto Marson, vincitore di quattro medaglie (3 ori e un bronzo) nella scherma, la disciplina che più di tutte ha dato soddisfazioni ai colori azzurri in occasione delle Paralimpiadi 1972.

LA SCHERMA AZZURRA FA IL PIENO

Come accennato nel paragrafo precedente, la disciplina che ha regalato all’Italia maggiori soddisfazioni alle Paralimpiadi di Heidelberg 1972 è stata la scherma, con 6 ori e 3 argenti, per un totale di 9 medaglie. Gli ori individuali  furono conquistati da Vittorio Loi (fioretto), Roberto Marson (spada e sciabola) e Vittorio Paradiso (fioretto). Altri due ori arrivarono nella spada a squadre (Franco Rossi, Germano Zanarotto e Roberto Marson) e nel fioretto a squadre (Franco Rossi, Germano Zanarotto, Vittorio Loi, e Giuliano Koten).  Per quanto riguarda le altre discipline, Giuseppe Trieste salì sul gradino più alto del podio nella prova di slalom, classe 2, mentre Rosa Sicari ottenne lo stesso risultato nel tennis tavolo, classe 1B. La scherma fece incetta anche di tre medaglie d’argento, due conquistate nella prova a squadre di sciabola e fioretto, e una nel fioretto individuale.

Altre medaglie arrivarono dal tennistavolo (un argento nella prova a squadre per la coppia Ferrari-Venturi e un bronzo per Giuseppe Trieste), un bronzo a testa per Koten (slalom classe 3), Carlo Jannucci (bocce) e Aroldo Rischioni nel biliardo. L’altro bronzo arrivò nella prova a squadre di tiro con l’arco (Rocco Iaculano, Giovanni Marras e Vittorio Paradiso).

IL MEDAGLIERE ALLE PARALIMPIADI 1972

A trionfare nel medagliere furono i padroni di casa con 67 medaglie (28 ori, 15 argenti e 24 bronzi), seguiti dagli Stati Uniti con 73 (17 ori, 28 argenti e 28 bronzi) e dal Regno Unito con 51 (16 ori, 15 argenti e 20 bronzi. L’Italia si piazzò ottava dietro Israele, con un totale di 17 medaglie, 8 ori, 4 argenti e 5 bronzi.