Il triathlon alle Olimpiadi

Il triathlon, sport che premia duttilità e resistenza, è diventato disciplina olimpica a Sydney 2000, e non ha ancora regalato gioie agli azzurri: l’Italia deve infatti ancora conquistare una medaglia in questo sport.

Il triathlon alle Olimpiadi

L’ITALIA DEL TRIATHLON ALLE OLIMPIADI

Il triathlon, specialità che fa della resistenza la sua caratteristica principale (soprattutto nella versione Ironman), è stato inserito solo recentemente alle Olimpiadi, ed è olimpico solo da Sydney 2000. 1,5km a nuoto, 40km in bicicletta e 10km di corsa, sono queste le distanze ufficiali del triathlon olimpico, che da Londra 2012 è diventato un ‘’feudo’’ britannico o meglio, un feudo della famiglia Brownlee: Alistair infatti ha vinto in due edizioni consecutive al maschile, col fratello Jonathan che è arrivato 3° a Londra e 2° a Rio, sancendo una storica doppietta. L’Italia, invece, non è mai riuscita a conquistare una medaglia, col 5° posto di Nadia Cortassa ad Atene 2004 che finisce col rappresentare il miglior risultato del nostro triathlon alle Olimpiadi, e le alterne fortune di Fabian Fontana ed Alessandro Fabian al maschile.

I PROTAGONISTI AZZURRI DEL TRIATHLON OLIMPICO

Nadia Cortassa: sfiorò il podio ad Atene 2004, chiudendo 5a

Nadia Cortassa: sfiorò il podio ad Atene 2004, chiudendo 5a

Il suo 5° posto rappresenta ancora oggi il miglior risultato dell’Italia del triathlon alle Olimpiadi, e Nadia Cortassa può certamente essere definita come la miglior esponente nella storia di questa disciplina olimpica: l’azzurra, oltre a sfiorare il podio ad Atene 2004, ha fatto incetta di medaglie agli Europei (due argenti e due bronzi), e conquistato un oro ed un bronzo a squadre ai Mondiali di triathlon, rappresentando dunque uno dei fari del movimento.

 

Degno di nota anche il percorso di Alessandro Fabian, che ha già all’attivo due partecipazioni olimpiche alla gara di triathlon maschile: a Londra arrivò 10°, mentre nella spedizione di Rio 2016 ha chiuso al 14° posto in una gara che gli aveva consentito di sognare la medaglia di prestigio fino alla frazione di corsa, nella quale ha avuto un crollo inatteso. Merita una menzione anche Fabian Fontana che, dopo due risultati così-così tra Atene (28°) e Pechino (33°), ha abbracciato il mondo degli Ironman, cogliendo l’argento nel mondiale di Ironman 70.3 del 2009 e ottimi risultati nelle successive gare disputate, con la vittoria dell’Ironman Los Cabos a rappresentare il primo successo azzurro nel circuito Ironman (che prevede anche la leggendaria gara di Kona, nelle Hawaii).

fabian

Alessandro Fabian, protagonista del triathlon azzurro a Rio 2016

IL MEDAGLIERE DEL TRIATHLON ITALIANO ALLE OLIMPIADI

Resta ancora senza medaglie l’Italia del triathlon olimpico: il movimento azzurro, che ha portato 4 atleti a Rio 2016 (due al maschile, due al femminile), sembra in crescita, e chissà che a Tokyo non arrivi la prima gioia per i nostri colori in questa disciplina.